Il mindset per i momenti d’incertezza - Fedro
    Mindset nei momenti di incertezza

    Nei periodi d’incertezza come abbracciare il “pensiero imprenditoriale” anche se non si è un imprenditore

    BEN CRUDO

    Come imprenditore, so alcune cose su come affrontare l’incertezza cronica. Durante il COVID-19, questo tipo di approccio è particolarmente utile.

    Penso che sia giusto dire che stiamo vivendo un periodo di incertezza eccezionale. A diversi mesi dalla crisi del COVID-19, non sappiamo ancora quanto tempo dovremo mantenere il distanziamento, o come sarà la nostra nuova “normalità”. Non è chiaro che tipo di impatto a lungo termine questo avrà sulla nostra economia, e milioni di persone non sanno quando, o se, torneranno al lavoro.

    Certamente non so come tutto si svolgerà, ma so alcune cose su come far fronte all’incertezza.

    Come imprenditore, vivo con l’eventualità che la mia attività potrebbe chiudere in qualsiasi momento. Io lavoro partendo dal presupposto che le cose potrebbero andare di traverso nel giro di pochi mesi. Il COVID-19 ha ovviamente aumentato la mia vigilanza, ma le mie paure sul mantenere a galla la mia attività erano una parte importante della mia vita anche prima della pandemia.

    L’ironia è che come CEO di un’azienda con oltre 100 dipendenti, è mio compito creare un senso di sicurezza per il mio team, anche se ci troviamo sempre di fronte allo stress dell’incertezza ogni giorno. Mi sono reso conto che imparare ad affrontare l’incertezza non è solo una parte importante della gestione di un’azienda, è un’abilità critica che troppo spesso viene trascurata.

    Che tu sia un imprenditore o che abbia perso il lavoro, oppure stai lottando per far fronte allo straordinario stress che stiamo tutti vivendo in questo momento, ecco alcune tecniche che ho imparato nel corso degli anni che hanno impedito all’ignoto di prendere il sopravvento sulla mia vita:

    IMPARA A GESTIRE PENSIERI

    Gli esseri umani sono strutturati per odiare l’incertezza. La ricerca ha dimostrato che essere sicuri che qualcosa di brutto sta per accadere, per esempio, sapere che si sarà sicuramente in ritardo per una riunione, è meno stressante che preoccuparsi che si potrebbe essere in ritardo. Ma la mia esperienza mi ha insegnato che trascorrere ogni giorno contemplando l’ignoto è un modo infallibile per essere mentalmente esausto e cronicamente stressato.

    Diversi anni dopo aver aperto la mia attività, ho iniziato a praticare la meditazione e la consapevolezza del “qui ed ora” come un modo per concentrarmi sul presente piuttosto che sul futuro. Un libro che mi ha davvero aiutato è stato Perché il buddismo è vero, dallo psicologo Robert Wright, che spiega la convinzione buddista che preoccuparsi per il futuro ci fa soffrire due volte– una volta ,prima che sia successo qualcosa, e di nuovo se succede qualcosa di brutto. Incorporare la meditazione e la consapevolezza del “qui ed ora” mi ha aiutato a prendere il controllo dei miei pensieri e a uscire da questa abitudine distruttiva.

    Ho anche imparato a usare alcune domande per orientare i miei pensieri verso ciò che posso controllare. Quando mi trovo a fissare l’incertezza, cerco di fermarmi e chiedermi: Che cosa è importante per me ora? Cosa mi preoccupa? Di cosa ho più bisogno?

    Ho trovato queste tre semplici domande che mi aiutano a capire quale azione posso intraprendere oggi, piuttosto che essere paralizzato dalla paura di domani.

    Chiedi supporto e suggerimenti

    Quando si tratta di costruire un business, la maggior parte degli imprenditori impara rapidamente che non si può fare da soli. Non   sarei qui senza i mentori i cui consigli mi hanno aiutato lungo la strada, o il mio gruppo principale di amici di cui mi fido per un feedback onesto.

    Ho anche imparato, attraverso tentativi ed errori, che non ho tutte le risposte per ogni problema o domanda che affronto negli affari o nella vita. Così ho costruito l’abitudine di chiedere input alle persone intorno a me. Un ex collega, per esempio, mi ha suggerito di assumere un coach quando stavo cercando di capire come fare alcuni grandi cambiamenti nella nostra cultura aziendale. Questo suggerimento si rivelò un punto di svolta, sia per il mio team che per il mio sviluppo personale.

    Nell’affrontare l’impatto del COVID-19, chiedere aiuto potrebbe essere pratico, come parlare con il vostro commercialista circa le preoccupazioni finanziarie, o su come usufruire dei finanziamenti governativi. Se tu fossi un imprenditore potrebbe essere chiedere ai tuoi dipendenti le loro idee per mantenere le entrate in arrivo durante la crisi. E sicuramente rivolgersi ad amici fidati o familiari per un supporto emotivo.

     SII GENEROSO

    Una delle tendenze più commoventi in questa crisi sono state le iniziative di imprenditori che mentre lottavano per rimanere in attività contribuivano a supportare la comunità. Abbiamo visto stilisti realizzare mascherine per gli operatori medici. Nel mio tempo libero, ho aiutato alcuni ristoranti locali nel mio quartiere a prepararsi per gli ordini online, dopo aver dato cibo gratuito agli operatori sanitari di prima linea.

    Gli imprenditori sanno che i nostri mezzi di sussistenza dipendono dal sostegno delle nostre comunità e noi abbiamo la responsabilità ricambiare. Soprattutto in tempi come questi, essere generosi e offrire aiuto dove è necessario può cementare connessioni significative e generare buona volontà. E non si sa mai che tipo di opportunità porteranno.

    Guarda con occhi diversi il CONCETTO DI FALLIMENTO

    Viviamo in un momento estremamente difficile, e il duro lavoro da solo non può garantire il successo servono anche condizioni favorevoli per sostenerlo. Se, nonostante tu  abbia fatto del tuo meglio, hai dovuto premere il pulsante di reset; che si tratti di chiudere la tua attività, vivere un licenziamento o avere un reddito ridotto, sappi che probabilmente non è colpa tua.

    Le battute d’arresto sono inevitabili per molte persone in tempi come questi. Per quanto devastante sia, perdere un lavoro o un’impresa è anche un’occasione per riflettere sul tuo lavoro e potenzialmente trovare nuove opportunità attraverso il lavoro a distanza o un hobby o abilità appena scoperte.

    La caratteristica dell’incertezza è che non sappiamo come le cose andranno alla fine, nel bene o nel male. C’è sempre la  possibilità che le cose possano finire in meglio, anche se questo potrebbe significare spostare la tua definizione di “successo”.

    Ben Crudo (@bengmn) è CEO di Diff Agency. Esperto di e-commerce che aiuta i retailers a vincere oggi e domani.

    Link articolo originale https://www.fastcompany.com/90498511/how-to-embrace-entrepreneurial-thinking-even-if-youre-not-an-entrepreneur

    Add comment